Homes_festivalsabir

by

12.10.2018 – 14.10.2018

Cantieri Culturali della Zisa – Bottega 1 – Palermo

L’associazione culturale L’Art9 presenta a Palermo, durante il Festival Sabir, il progetto “Homes. Syrian stories through artists’ eyes”ideato, in forma di festival itinerante, per dare forme e voce alla cultura siriana al di là dei confini d’origine.

In Siria, dal 2011, la guerra civile ha provocato 5 milioni di profughi. L’obiettivo del festival “Homes” è di porre insiemealcune delle molteplici vocidisperse dalla diaspora, al fine di ritrovare le radicicomunidellacultura, tramite la creazionediun luogo e di uno spazio dovepoter esprimere la forte identità culturalesiriana.

Agnese Gallo e Silva Amoruso, 27 e 28 anni, fondatrici de L’Art9, hanno concepito “Homes. Syrian stories through artists’s eyes”per dare un luogo di espressione ad artisti siriani in transito. A seguito del lancio ufficiale al Parlamento europeoil 24 aprile2018, la prima esposizione si è tenutaa Milano al Museo delle Culturedove,dal 5 maggio al 20 maggio, in un allestimento essenziale, mutabile, come le tappe di un  viaggio, sono state esposte le opere di:Farah Azrak, Tammam Azzam, Adel Daoud, Araz Farra, Adib Fattal, Manaf Halbouni, Mohammad Labash, Shadi Abou Saada, Mohammad Zaza.  Dal 6 al 27 luglio, si è tenuta la seconda tappa a Villa Vigoni(Menaggio), centro di eccellenza italo-tedesco, durante il forum “Politiche culturali nell’epoca delle migrazioni e della globalizzazione”. La terza tappa espositiva inaugurerà il 12 ottobre2018 presso iCantieri Culturali dellaZisa di Palermo, all’interno del Festival Sabir, contemporaneo a Manifesta e a Palermo2018 Capitale italiana della Cultura. In mostra ilavori fotografici e video dei giovanissimi Dino Ahmad Ali, Mohamad Khayata e Adnam Samman. Il Festival Sabir e i Cantieri Culturali dellaZisa rappresentanoil posto ideale, grazie alla suaMission, per un’esposizione dedicata alla riflessione sul valore del dialogo necessario tra culture e,sull’importanza dell’eterogeneità culturale in un contesto di società urbana contemporanea.

—-

Sabato 12 ottobre sarà animato da un talk “Arts and Freedom.Passaporti per il reale. Pratiche artistiche e immaginari di liberazione” a cura di Arci, BJCEM, ArtLab | Fondazione Fitzcarraldo, Con.Me.-Contemporaneo Mediterraneo.
Il progetto “Homes” si struttura come un vero e proprio viaggio, organizzato in tappe e con contenuti diversi. E’ un progetto dinamico, che coinvolge talenti per i quali l’unico vincolo resta un’identità non negoziabile nonostante la perdita degli ancoraggi sociali. I racconti, le performance e le opere in mostra saranno storie di individui, megafono di una comunità dislocata, suo malgrado, in un territorio globale. Il Festival concepito da L’Art9 si propone di comunicare la consapevolezza non solo della storiadei fatti accaduti e dei drammi che hanno segnato la vita di molti, ma di sostenere e porre l’attenzione sui progetti e i desideri futuri del popolo siriano.

Il Festival Sabir invitaartisti, progetti culturali, reti internazionalia confrontarsisulle pratiche artistiche che rafforzano il dialogo tra culture,diventandostraordinari progetti di lotta alle discriminazioni. La scena artistica europea e mediterranea si mobilita sulle grandi questioni legate alle migrazioni e all’incontro tra i popoli, attraverso pratiche artistiche collettive eindividuali.L’incontro intende approfondire il ruolo dell’arte come “passaporto per il reale” (prendendo a prestito una riflessione di Godard): unviaggio dell’immaginario che sollecita un processo di liberazione degli individui, una lingua comune per la trasformazione del presente.

“Homes. Syrian stories through artists’ eyes”

 

Esposizione aperta al pubblico: 12- 14 ottobre 2018

Per maggiori informazioni: www.festivalsabir.it ; wwww.lart9.com

Facebook: @Lart9

Hashtag: #Syrianstories
#lart9 #Festivalsabir #Patrimonio2018

#Europeforculture #sharingheritage